à elle vide

2007

di Dewey Dell

con Teodora Castellucci, Agata Castellucci

coreografia, scena, costumi Teodora Castellucci

musiche originali Demetrio Castellucci

luci Eugenio Resta

realizzazione parti plastiche Chiara Bocchini

realizzazione costumi Gabriella Battistini, Carmen Castellucci

produzione Dewey Dell

menzione speciale Premio GD’A 06/07

progetto selezionato per Aerowaves 2008/The Place, London

durata 25’

 

Il lavoro si concentra soprattutto sulla creazione di un vuoto tra due personaggi. Due animali. Due figure. Due disegni. Il primo. Rosso. Il Gallo. Il secondo. Bianco. Lo Scorpione.

Due caratteri che si rispecchiano nell’espressione, nel comportamento, nel movimento.

Pare esista un vago, lontano riferimento al “cartone animato”, all'”animazione”.
Ogni tanto affiorano voci spezzate e mosse da un tormento. Forse le voci di brandelli di cartoons depositati nella nostra memoria?

Il movimento del Gallo è altero; scruta e osserva lo spazio come se fosse il depositario di un mistero. Il movimento dello Scorpione è l’immobilità precisa, sicura, mentale, di chi si trova nella stasi prima di attaccare.
C’è un’eleganza impalpabile, inenarrabile, arcana.

Il rosso del Gallo, il suo colore diventa il suo movimento. Il bianco dello Scorpione, la sua sospensione diventa la sua voce. Il nero dello spazio diventa il tempo di una relazione vuota.